Assoeventi.net - Eventi in Network
EnglishItaliano
Partner
Di seguito i nostri partner:


Da più di cinquant'anni, esattamente dal 1947, gli italiani, in ogni parte del mondo, possono contare su un'entità di assistenza e sostegno, capace di favorire l'integrazione e di offrire supporto, per favorire e consolidare lo sviluppo e l'affermazione delle varie comunità italiane. Sono quelle comunità che da Caracas a New York, da Perth a Toronto, grazie alla loro abnegazione, al loro spirito di sacrificio e di adattamento e alle loro grandi capacità, hanno reso e rendono quotidianamente onore e orgoglio alla nostra bandiera, alla nostra nazione. In questi anni di grande incertezza e angoscia mondiale, ancora più forte e chiaro si afferma lo spirito che ha animato Maria Federici, indimenticata fondatrice dell'Ente. Uno spirito lontano dai ritmi cruenti del lucro e del profitto, vicino a quelli - più nobili - dell'integrazione, della cultura, della salvaguardia delle proprie radici e del solidale contributo verso chi è in svantaggio. Da più di cinquant'anni l'A.N.F.E. Associazione Nazionale Famiglie Emigrati è presente in Argentina, Brasile, Venezuela, Stati Uniti, Canada, Australia e in numerosi stati europei (Belgio, Olanda, Lussemburgo, Inghilterra, Francia, Svizzera, Germania) avendo stabilito una rete capillare di strutture fortemente apprezzate dai nostri connazionali all'estero.
 
Divenuta Ente Morale il 12 febbraio 1968, l'A.N.F.E. è membro dei seguenti prestigiosi organismi internazionali:
• Consiglio Generale dell'Union International des Organismes Familiaux
• Commissione Italiana dell'UNESCO
• Consulta Nazionale dell'Emigrazione
• Consulte Regionali dell'Emigrazione
• COMITES
• Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (CGIE)
 
L'A.N.F.E. ha la sua sede nazionale a Roma e, dal cuore della nostra Repubblica, può portare avanti il suo fine istituzionale: fornire assistenza all'intero nucleo familiare, esposto alle complesse vicende dell'emigrazione, con particolare cura dei minori, figli di connazionali emigrati, per i quali svolge anche una azione di promozione culturale e sociale attraverso iniziative di studio e di ricerca, scambi culturali, soggiorni in Italia, corsi di formazione linguistica e professionale, volti a favorire l'effettiva integrazione nelle società di accoglimento e nello stesso tempo a salvaguardare l'originaria identità culturale.
Questi intendimenti hanno determinato un lungo percorso caratterizzato da importanti tappe e da linee guida precise quali:
• Il riconoscimento del diritto all'assistenza sanitaria
• Le regolamentazioni e le legislazioni in materia di pensioni
• Le modifiche e l'attuazione dei regolamenti CEE a beneficio della famiglia dell'emigrato
• L'assistenza ai familiari in Italia
• Lo sviluppo dell'istruzione professionale nell'ambito delle Regioni, soprattutto dell'Italia meridionale
• La garanzia dell'istruzione e della preparazione professionale
• L'assistenza alle famiglie che rientrano in Italia
• La soluzione dei problemi di carattere personale a mezzo dei Segretariati sociali
 
L'Ente di oggi è una struttura moderna e orientata verso un dinamismo totale che consente di individuare e raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi e importanti nella gestione delle politiche dell'emigrazione e del lavoro.

1996 nasce CONFIMPRESEITALIA, su iniziativa di IMPRENDITALIA, un pool d'imprese e di professionisti che ne costituiscono il nucleo originario. L'eterogeneità degli associati, infatti, venne letta come una chance sul piano sindacale perchè sostanzialmente ricalcante la eterogeneità delle categorie produttive italiane e quindi la eterogeneità delle esigenze rappresentate le quali, tuttavia, per non cadere in un'azione esterna corporativa avrebbero potuto essere mediate all'interno di una visione pluricategoriale, confederale. L'ulteriore chance che venne immediatamente colta fu la similitudine delle imprese associate che sebbene appartenenti a settori diversi avrebbero potuto essere lette come legate da un comune filo politico conduttore: la micro piccola impresa, l'artigiano, il commerciante, il coltivatore diretto, il professionista, l'operatore sociale del III settore hanno molto più in comune tra di loro e con i loro dipendenti che non con le grandi, categoriali associazioni di rappresentanza. Tre le linee guida alla base di CONFIMPRESEITALIA: - l'opera di tutela - la fornitura di efficienti servizi - la definizione e la proposizione di progetti di sviluppo per il territorio L'ambizione ultima dei promotori di CONFIMPRESEITALIA, infine, è quella di creare una Confederazione Etica che dia vita ad una VIA D'INSIEME, un modello condiviso ampio, in cui convivono e partecipano non solo imprese e professionisti ma anche il mondo No-Profit, le ONG, le cooperative sinenco i lavoratori stipendiati, i pensionati, le casalinghe i consumatori tutti impegnati a creare un circuito virtuoso con al centro il valore dell'uomo, le sue responsabilità ed il mercato.Nel 2009 ConfimpreseItalia Si federa con Confapi confederazione della PMI industria, dando vita ad un sistema di oltre 120 mila aziende e con piu' di due milioni di addetti.

ConfimpreseItalia può contare su oltre 60.000 associati, con più di 1.000.000 di addetti. E' già presente con 18 sedi regionali: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Molise, Campania, Lazio, Umbria, Abruzzo, Marche, Liguria, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte , Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna 78 sedi provinciali oltre a 20 associazioni autonome affiliate.
I centri di Ascolto del Disagio (CAD) sono libere associazioni di cittadini desiderosi di contribuire con la propria azione e il proprio impegno allo sviluppo sociale del Paese. I circoli sono luoghi di dibattito, di elaborazione socio-politica e di azione concreta dei cittadini verso le necessità reali della gente. Essi rappresentano gruppi aperti dove ciascuno può offrire il proprio contributo. I centri devono essere il più possibile aperti a tutti i cittadini che si riconoscono nei principi e nelle finalità indicate . Ogni centro opera in piena autonomia e determina il proprio programma di attività. I CAD hanno per oggetto di informare, promuovere, assistere, tutelare, rappresentare e difendere sul territorio nazionale e locale gli interessi individuali e collettivi degli utenti dei servizi sociali: a tal fine potrà associare tutti quei soggetti che intendono portare volontariamente ed unicamente ispirati da sentimenti di carità sociale, la loro abnegazione, le loro competenze professionali e tecniche attivando ogni azione ed iniziativa legale mirata alla difesa dei diritti di tutti coloro che soffrono un grave disagio sociale e versano in precarie condizioni socio-economiche. I CAD dedicano anche particolare riferimento agli imprenditori in grave crisi di gestione. I CAD si occupano della tutela degli aspetti preventivi dei diritti di natura sociale, quali il diritto alla sicurezza, chiarezza, trasparenza e qualità dei servizi anche tra i consumatori ed utenti. I cittadini meno abbienti saranno tutelati nel loro libero e legittimo utilizzo del diritto alla difesa ed alla giustizia. In considerazione dei fatti esposti e della legislazione vigente, I Centri di Ascolto del Disagio perseguiranno obiettivi di promozione e l’ organizzazione di iniziative culturali, artistiche, scientifiche ovvero studi e ricerche, anche mettendo a disposizione borse di studio e premi per tesi di laurea, ricerche, saggi, articoli di stampa; organizzare corsi e seminari di formazione professionale sia per operatori economici di qualsiasi estrazione tecnica, che per coloro che, emarginati per condizioni soggettive, intendono procurarsi il reinserimento nel contesto sociale, arricchendo la propria conoscenza personale. Il disagio apre le porte al reclutamento della criminalità organizzata. Le nuove dipendenze sono spesso la porta del disagio sociale. Nel nostro quotidiano itinere abbiamo legato la struttura a professionisti dei vari settori per dare forza alla nostra operatività di difesa dei diritti civili ed economici del cittadino. Siamo una struttura attenta anche alle logiche di interconnessione tra situazione sociale e strutture religiose, tant’è che al nostro interno abbiamo punti di riferimento sia per il mondo cattolico, per il mondo protestante ed ebraico, ma anche per il mondo islamico. Il nostro obbiettivo si può riassumere in poche righe: “tutelare, assistere e difendere tutti coloro che sono calpestati nei loro primari diritti civili di uguaglianza, i quali subiscono immediatamente il primo devastante disagio di tali situazioni: la solitudine e l’isolamento!”
L’Associazione di Volontariato Ce.R.S., Centro Ricerche e Studi, è stata costituita liberamente nel 1990 per volontà dei Dott. Renato Berardinelli e Nicola Moricca, ed è stata riconosciuta quale, ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) nel Dicembre del 2005. Oggi come allora, ha tra le sue finalità fondamentali quella di fornire, in assoluto regime di gratuità, assistenza sanitaria e supporto sociale a tutte quelle Famiglie che abbiano in carico un bambino con diversa abilità bisognoso di peculiari attenzioni che il sistema socio-sanitario istituzionale non è in grado di soddisfare. L’Associazione, oltre a stimolare le Istituzioni a porre maggiore attenzione alle problematiche della diversa abilità in età evolutiva, si propone come punto di riferimento costante attuando progetti finalizzati alla risoluzione dei problemi assistenziali domiciliari per tutti i bambini con malattia cronica e conseguentemente per le loro Famiglie che si trovino in stato di necessità. Fino al 2005 il Ce.R.S., nello spirito di puro volontariato, ha portato avanti interventi finalizzati a supportare casi di particolare rilevanza sociale, purtroppo limitati nel numero. Volendo estendere l’aiuto e rendere un servizio costante, si è reso indispensabile la trasformazione dell’Associazione in una ONLUS, per poter accedere, tramite proggettualità, a finanziamenti privati ed istituzionali. Il Ce.R.S. ONLUS intende offrire ai bambini affetti da malattie croniche una Assistenza Domiciliare Qualificata formando parallelamente personale atto ad assolvere questo compito, ciò al fine di offrire alle famiglie la possibilità di poter gestire al meglio le necessità derivanti dalla patologia del proprio bambino all’interno delle mura domestiche, sull’intero suolo nazionale.
La Confapi, Confederazione italiana della piccola e media industria privata, è nata nel 1947 e rappresenta oggi gli interessi di oltre 120.000 imprese manifatturiere, con 2,3 milioni di dipendenti. Le PMI stanno acquisendo sempre più importanza nella nostra società, in veste di creatrici di occupazione e di protagoniste del benessere delle comunità locali e regionali. Si contano oggi all'incirca 23 milioni di aziende in Europa con una forza lavoro superiore a 100 milioni di unità, di queste le PMI sono pari a 19,6 milioni di unità e rappresentano il 99,8% del totale delle imprese europee e occupano 85 milioni di persone (il 67% del totale). Si può dunque affermare che i veri giganti dell'economia europea sono proprio le imprese piccole e medie, con le loro specifiche peculiarita' che richiedono l'attuazione di adeguate politiche. Tuttavia, molti dei problemi tradizionali ai quali le PMI devono far fronte si aggravano in un sistema globalizzato e in un ambiente dominato dalla tecnologia. La Confapi opera con mezzi e finalità che rispecchiano la filosofia di gestione di una PMI. Infatti, le risorse umane nelle piccole e medie imprese, rispetto alle grandi aziende, sono maggiormente valorizzate grazie a una collaborazione più stretta e un'attività professionale più prossima all'imprenditorialità. La peculiarità degli interessi e delle modalità di sviluppo dell'impresa piccola e media è una ricchezza del nostro sistema produttivo: adattabilità e flessibilità sono le qualità salienti dell'azienda italiana, modello di riferimento anche per altri Paesi. La Confapi, in oltre sessant'anni di storia, ha contribuito allo sviluppo delle PMI, supportandole in tutte le scelte dettate dal mutare degli orizzonti economici.
Retina Italia onlus è la Federazione nata per la tutela dei malati affetti da patologie distrofiche retiniche ereditarie, con particolare attenzione alla Retinite Pigmentosa. Alla Federazione aderiscono 11 Associazioni regionali e 2 Associazioni tematiche nazionali. La federazione è membro effettivo di RETINA INTERNATIONAL, fa parte, inoltre, della Consulta delle associazioni nazionali per lo studio delle malattie rare insediata presso il Ministero della Sanità.
L’associazione, di natura apolitica e senza fini di lucro, è costituita ai sensi dell’articolo 14 e seguenti del Codice Civile, ed è denominata “Acceptus Mundi O.N.L.U.S.”. Ha sede nella Basilica di San Michele Arcangelo Via Garibaldi n. 163 in Monte Sant’Angelo(Fg). L'Associazione si propone l'esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale e si propone di svolgere la sua attività nei seguenti settori: beneficenza; istruzione;formazione;sport dilettantistico; tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente; tutela, promozione e valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico; promozione della cultura e dell'arte; ricerca scientifica; tutela dei diritti civili. L’associazione, nel rispetto di tutto quanto sopra, ha lo scopo di realizzare e promuovere iniziative culturali tese alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico, religioso, archeologico, naturalistico, monumentale e delle arti e tradizioni di Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, del Gargano, della Capitanata, nazionale ed internazionale. Ha, altresì, lo scopo di dare impulso ad iniziative culturali che, autonomamente assunte o in collaborazione con altre Associazioni culturali, Enti e Istituzioni scolastiche e non, sia nazionali sia internazionali, siano volte a diffondere e divulgare opere letterarie di studiosi non soltanto del luogo ma anche di diverse culture miste, corsi di formazione di qualsiasi genere, meetings, gare sportive, gastronomiche, floreali, fotografiche, rassegne cinematografiche, organizzazioni di spettacoli, anche musicali e teatrali, sempre dirette al conseguimento degli scopi statutari. Per il perseguimento degli scopi propri, l’Associazione può istituire il premio “Acceptus Mundi O.N.L.U.S.” da assegnare a studiosi e personalità che si siano particolarmente distinte nel campo della cultura, della scienza, dell’arte, della solidarietà, gastronomico, floreale, fotografico, dello sport e dello spettacolo. L’Associazione, inoltre, può dar vita, anche in concorso con soggetti pubblici e/o privati, a stampa di libri, riviste e/o periodici o video culturali per il raggiungimento degli scopi statutari; eventuali proventi rivenienti dalle manifestazioni e ogni altra entrata di natura economico-finanziaria di cui l’Associazione dovesse beneficiare, dedotti gli oneri e le spese occorrenti per i fini istituzionali della stessa, potranno essere devoluti ad Enti, Istituzioni, Organizzazioni, e Associazioni non aventi fini di lucro. Potranno, altresì, essere devoluti anche a singole persone o categorie bisognose di sostegno materiale e/o spirituale, il tutto nel rispetto di quanto previsto per legge per le O.N.L.U.S..
ferrarabynight.com, portale della "nightlife" ferrarese, si propone di informare i suoi utenti circa gli eventi più importanti che si manifestano principalmente nella città di Ferrara e di documentare ciò che avviene nei diversi eventi: disco, party universitari, “street bar” ecc. . Attraverso un'ampia rete di collaborazioni e contatti con giornalisti e locali, lo staff è sempre a conoscenza delle manifestazioni più interessanti e coinvolgenti rivolte ad un target molto ampio e per lo più giovanile. Scopo dell'associazione è : - promuovere iniziative, informare, documentare con reportage e recensioni gli eventi della vita notturna nel ferrarese - sostenere e avviare, d’intesa con i gestori dei locali e discoteche, campagne di sensibilizzazione contro l’abuso di alcol e l’utilizzo di sostanze stupefacenti; - svolgere un servizio di informazione pubblica circa eventi di qualsiasi natura (danza, teatro, musical, eventi comunali) mediante il portale ufficiale dell’ Associazione www.ferrarabynight.com/it Tutte le attività non conformi agli scopi sociali sono espressamente vietate. Panoramica società Il portale della vita notturna di Ferrara e dintorni. Ferrarabynight punta molto alla qualità delle proprie risorse umane, sia nelle selezione che nella gestione. Grazie alla coesione del team, unita ad un efficiente flusso comunicativo interno, Ferrarabynight offre un servizio sempre puntuale, dinamico e soprattutto presente. Il Team è composto da componenti specializzati nel proprio settore di appartenenza. Ai comunicatori on line ed off line, si accostano gli articoli, recensioni e foto della notte realizzate dal nostro personale.


Area Riservata











ANFE
CONFIMPRESECAD SOCIALECERSCONFAPIRetina Italia ONLUSACCEPTUS MUNDIFerrara By night
® Assoeventi.net - Il Network della promozione della cultura e dell'arte in italia e nel mondo - CF 9405681071 - info@assoeventi.net - Privacy